10 Giocare a Go

Dopo altri 13 giorni di silenzio sono riuscito a scrivere un altro post, prevedo già commenti sarcastici da chi obietterà che sto scrivendo un articolo che parla di giocare online anche se non lo faccio, ma ho un sacco di cose da fare in questo periodo.

10 Giocare a Go

Se avete cominciato a leggere il mio blog non sapendo giocare, cosa che spero sia successa almeno a qualcuno, è il momento di farlo.
Nelle otto lezioni passate ho esposto abbastanza teoria, e conoscere più teoria di quanta se ne sappia applicare è male ( nel Go, nelle arti marziali e in genere…).

Fondamentalmente ci sono 3 modi per giocare a Go, contro qualcuno fisicamente presente, contro qualcuno che gioca via internet, contro un bot (un programma per pc).

La prima soluzione è sicuramente la migliore, se c’è un club di go nelle vicinanze sfruttatelo.

Nel caso non fosse possibile la soluzione migliore diventa giocare online, anche se per cominciare un bot può essere un discreto sostituto.

I bot permettono di poter gestire completamente la partita facendo cose che non si potrebbero fare contro un essere umano, per esempio consultare un manuale mentre si gioca, interrompere la partita per ore e soprattutto annullare le mosse.

Infatti anche se annullare una singola mossa e procedere per tentativi è sbagliatissimo il poter portare indietro la partita di una sequenza può essere utile, per esempio per fare pratica con le invasioni, a invasione fallita si può portare indietro di n mosse e riprovare da capo a invadere.

I bot hanno però una gravissima carenza, la loro strategia è sempre la stessa

Giocando molto con un bot si rischia di adattare il proprio modo di giocare ai difetti del bot, ottenendo un miglioramento falso delle proprie capacità e rischiando di rimanere spiazzati contro un essere umano anche di livelli inferiori a quelli dichiarati dal bot.

Un modo per aggirare parzialmente questo difetto è il giocare con bot differenti, ma la scelta è relativamente limitata, in particolare per quelli freeware.

Io ne consiglio 3, evitando volontariamente di considerare quelli pensati per giocare contro i professionisti… semplicemente perché attualmente sono impossibili da far girare decentemente nei PC domestici in quanto progettati per sfruttare il calcolo parallelo ( sto parlando di programmi come Zen,  FueGo MoGo che sono stati i primi 3 classificati alle Go Computer Olympiad nel 2009)

The Many Faces of Go 12

“The Many Faces of Go” è risultato primo nel torneo mondiale tra i bot di go nel 2008, nel 2002 3 nel 1998 ed è tuttora considerato uno dei bot più potenti.
Permette di scegliere il livello del bot tra 18kyu e 2kyu in modo da ottenere partite bilanciate.
A mio avviso però la sua potenza non è il suo aspetto più interessante, infatti è un engine molto pesante e sopra il 6kyu diventa molto lento e praticamente ingiocabile (a 2kyu nel mio computer fa circa una mossa ogni 50 secondi), è molto più interessante il software a corredo dell engine che fornisce un ottima interfaccia grafica con possibilità di analizzare le partite, lo stato dei gruppi, risolvere tsumego e studiare joseki e fuseki.
Si può inoltre utilizzare per vedere e modificare file sgf e per connettersi a IGS ( anche se non è il massimo per questo)

E possibile scaricarne il trial da http://www.smart-games.com/manyfaces.html e acquistarlo per $89.95

iGoWin

Freeware per windows è basato sullo stesso engine di “The Many Faces of Go” ma permette di giocare soltanto su un goban 9×9 a una difficoltà che cresce o decresce automaticamente in base alle vittorie conseguite (non è controllabile altrimenti), è pensato per essere una versione dimostrativa di ”The Many Faces of Go” ma è comunque sufficiente per fare pratica delle regole fondamentali. è scaricabile da http://www.smart-games.com/igowin.html

GnuGo 3.8

Rilasciato sotto licenza GNU Gpl è disponibile gratuitamente per svariati sistemi operativi, al suo massimo livello gioca come un 5kyu. il suo punto di forza è la velocità, infatti si è rivelato 21 volte più veloce di “Many Faces of Go” e questo lo rende effettivamente giocabile a tutti i livelli.
Un difetto di gnugo è che è impossibile controllarne con precisione il livello, infatti i 10 livelli disponibili non influenzano direttamente la difficoltà ma il tempo concesso a gnugo per elaborare la prossima mossa.
Gnugo non dispone di un interfaccia grafica integrata, io consiglio di usare DraGo da windows o qGo da linux (o qualunque altro client citato nel paragrafo su igs).

Una versione di DraGo portabile configurata per usare gnugo è disponibile nel mio sito qui

Sicuramente più interessante e costruttivo che giocare contro un bot è giocare contro altri esseri umani via internet. Ci sono vari server che permettono di farlo, i più diffusi sono due

Pandanet Internet Go Server (meglio noto come IGS)

E’ il più vecchio server di go esistente e tuttora il più utilizzato, usa un protocollo aperto e questo permette di accedervi con svariati client…se non sapete quale scegliere provate quello linkato sul loro sito ufficiale, se avete qualcosa contro java e siete sotto Linux provate qGo, se avete qualcosa anche contro le Qt provate cGoban che è scritto per le X11 ( e che è orrendo ma molto molto leggero).
Utilizzato prevalentemente da asiatici e ospita giocatori molto forti (la maggior parte di loro sconoscono completamente l’inglese… e se a inizio partita vi salutano con “Hi!” probabilmente stanno usando un chat-bot), uno dei suoi difetti è che l’algoritmo per la determinazione del rank non è molto preciso e si possono incontrare giocatori stranamente più forti o più deboli rispetto al loro livello ufficiale.
Il server permette di accedere come ospite ma solo come spettatori.

KGS Go server

Il server più utilizzato in occidente, usa un protocollo chiuso e quindi si è forzati a usare il client ufficiale disponibile sul sito, è molto più “sociale” rispetto a IGS e ha molte stanze tra cui una italiana, usa un algoritmo molto raffinato per la determinazione del rank permettendo di trovare giocatori del proprio livello.
Il server permette di entrare come ospite potendo giocare.
(Kgs dispone anche di alcuni bot, tra cui Gnugo e “The Many Faces of Go”, ma sinceramente non trovo molto sensato connettersi a un server con un client non particolarmente comodo per giocare contro un bot…)

Un immagine carina e parzialmente appropriata per far fare l'anteprima a facebook

Un immagine carina e parzialmente appropriata per far fare l'anteprima a facebook

Un ultima cosa…La misurazione del rank è fatta necessariamente per confronto, non esiste un unità di misura fissa, questo significa che non esiste un rank assoluto.
Per esempio, a parità di rank, un giocatore IGS è tipicamente più forte di un giocatore KGS.
Questo non significa che IGS sia un server più “difficile” di KGS, significa solo che le misure del rank sono sfalsate.

Questa voce è stata pubblicata in Go e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a 10 Giocare a Go

  1. Erkte scrive:

    Anch’io odio giocare online anche se ho notato che riesco a concentrarmi meglio che dal vivo, forse perché ho davanti solo il goban e ignoro la chat per tutta la durata della partita. Però spesso è necessario.
    Più del gioco online odio i bot. Saranno bravi anche venti pietre più di me, ma non sono in grado di spiegarmi perché ho perso una partita, perché quella determinata mossa è un errore, eccetera. Vanno bene solo per i neofiti totali che vogliono provare le regole fondamentali, poi sono da mettere da parte praticamente subito.
    Sui go server mi trovi completamente d’accordo, IGS è il mio preferito anche se è un po’ troppo spartano e adotta un sistema di ranking frustrante per i principianti al di sotto dei 17 kyu, che vengono relegati nel limbo del NR/BC (not rated e beginner class, è la stessa cosa), dove puoi trovare giocatori scarsissimi o fortissimi.
    KGS è più evoluto e frequentato dagli occidentali, ma ha un client orrendo e uno sviluppatore peggiore: il signor Shubert, il quale ostacola l’accesso al server con client diversi dal suo. KGSueMe era un progetto nato per documentare il protocollo KGS ed aprirlo forzatamente a nuovi client ma il signor Shubert nella sua ristrettezza mentale ha criptato e cambiato il protocollo per impedire il reverse engineering. Il signor Shubert ha anche realizzato un client KGS per dispositivi mobili android al modico prezzo di 15 euro (o dollari? non ricordo). Nessun client per iOS (iPhone/iPad/iPod touch). Quanto è simpatico il signor Shubert.

  2. Alex scrive:

    Hi
    I have one proposal for you, if you play on KGS. Can you contact me please?

  3. admin scrive:

    @Alex:
    Replied by email

  4. I was extremely pleased to discover this site.
    I wanted to thank you for your time due to this wonderful read!!
    I definitely really liked every little bit of
    it and i also have you book-marked to see new information on your web
    site.

Replica al commento si Erkte Cancella la replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>